Ingredienti per 4 persone:

-400 gr di ceci secchi                                                            -300 gr di Gambero Rosa sapore Di Sciacca                      -4 foglie di alloro                                                    -160 gr di cipolla rossa                                                        -8 dl di aceto rosso                                                          -80 gr di zucchero                                                                -120 gr di ricotta fresca di pecora asciutta                        -Olio EVO q.b.

Cipolle rosse stufate: In una pentola mettete 2 l di acqua, l’aceto, lo zucchero e un pizzico di sale. Portare a ebollizione e aggiungere le cipolle. Cucinare circa 10 minuti o più, se si preferiscono più morbide. Scolare e raffreddare.

Ricotta mantecata all’olio: Prendere la ricotta e mescolarla con olio EVO per renderla più liscia e gustosa.

Macco di ceci: Mettere i ceci in ammollo in 300 gr di acqua potabile con un pizzico di bicarbonato, per una notte. Il giorno dopo scolare e sciacquare i ceci e cucinarli in una pentola con acqua e una foglia di alloro (l’acqua deve essere almeno 3 cm sopra il livello dei ceci). Cucinare fino a quando sono ben cotti (aggiungere altra acqua calda se necessario, i ceci devono rimanere sotto acqua per tutto il tempo di cottura). Scolare i ceci trattenendo l’acqua per il successivo passaggio; togliere le foglie di alloro. Frullare i ceci aggiungendo acqua, tanto quanto basta per farli girare nel frullatore, fino ad ottenere una crema liscia e omogenea. Aggiungere dell’olio EVO a filo e aggiustare di sale. Tenere in caldo.

Impiattamento: Lavare i gamberi e privarli di testa e carapace. Portare a bollore una pentola di acqua salata e cucinare per pochi secondi il gambero Rosa Sapore di Sciacca. Mettere il macco in un piatto piano, cospargere con i gamberetti e le cipolle. Con un cucchiaio mettere una ‘quenelle’ di ricotta al centro del piatto, un filo di olio e del pepe macinato fresco.


Ricetta dello chef Gianluca Interrante; pagina facebook: https://www.facebook.com/gianluca.interrante.1